Fotogallery

PrimaDopo
Itervento Acne primaIntervento Acnedopo
Itervento Acne primaIntervento Acnedopo
Itervento Acne primaIntervento Acnedopo
Itervento Acne primaIntervento Acnedopo

ACNE

lesione elementare di partenza: comedone

il comedone è la lesione di partenza ed è una cisti da ritenzione sebacea e cornea, inglobante nel suo interno stafilococchi e acnebacilli (ospiti abituali del follicolo pilifero)

cause del comedone

-ipercheratosi del foro di sbocco del follicolo pilosebaceo, con ostruzione dello stesso
-ipersecrezione sebacea

aspetti clinici del comedone

il comedone può presentarsi con due aspetti clinici

comedone bianco
minuscola cisti (0,5-2mm di diametro) di colorito bianco o giallastro, il cui orifizio follicolare otturato non è visibile.

comedone aperto (punto nero)
visibile clinicamente come una formazione nerastra, incassata nello sbocco follicolare dilatato.

evoluzione del comedone

l'evoluzione del comedone è varia:
il comedone può persistere senza complicazioni e dopo una permanenza più o meno lunga, essiccarsi e venire eliminato, o dare origine per un progressivo ingrandimento ad una vera cisti sebacea.

Più spesso va incontro a infiammazione perifollicolare (per la traumatizzazione manuale e la componente batterica) dando origine a papule, pustole, nodi o veri ascessi che poi guarendo danno origine alle cicatrici infossate (esiti tardivi dell'acne)

quadri clinici:
acne comedonica, papulopustolosa (acne giovanile in fase attiva),acne in fase cicatriziale,cute acneica con cisti sebacee

nella stessa paziente possono coesistere le varie lesioni
(comedoni, papule, pustole, cicatrici infossate, cisti)
oppure si possono avere lesioni prevalenti che permettono
di definire quadri clinici:
acne cistico comedonica: prevalgono comedoni bianchi
acne papulopustolosa: prevalgono papulo pustole (tipica dell'acne giovanile in fase attiva)
acne cicatriziale: prevalgono le cicatrici infossate (esiti tardivi di acne giovanile non trattata)
cute acneica con cisti sebacee: l'aspetto del paziente è condizionato soprattutto dalla presenza di cisti sebacee

consiglio ai genitori: trattare l'acne giovanile in fase attiva

- per le implicazioni psicologico-relazionali particolarmente delicate in quest'età
- per evitare le cicatrici infossate tardive

terapie mirate, ottimi risultati

vi sono diverse possibilità terapeutiche, che usate in maniera mirata o in associazione (se coesistono più tipi di lesioni), danno ottimi risultati

terapia acne comedonica

- asportazione mediante microincisione 1-2 mm
- peeling ambulatoriali e domiciliari come prevenzione

terapia acne papulo pustolosa (acne giovanile in fase attiva)

peeling ambulatoriali e domiciliari (a base di acido glicolico, acido salicilico, acido retinoico).
Anche in casi con infiammazione importante
si ottengono buoni risultati con solo 3-4 sedute
di peeling a base di acido salicilico.

avvertenze: i 2-3 giorni successivi alla seduta, il tuo viso presenta qualche crosticina e un p? di eritema.
Però, per il miglioramento rapidamente riscontrabile e la sofferenza psicologica connessa all'acne, penso che anche tu sia disposto a sopportare qualche piccolo disagio, come del resto riscontro nella maggior parte dei pazienti.

terapia acne cicatriziale

Le tecniche possibili sono varie (laser, peeling profondi, dermabrasione , filler).
per sapere subito se puoi ottenere qualche risultato, sappi che le cicatrici da acne sono di due tipi:

a) cicatrici molto piccole, più o meno profonde, non distendibili (non scompaiono mediante distensione cutanea tra pollice e indice ).
se nel tuo caso prevalgono queste, mi dispiace dirti che qualsiasi tecnica si utilizza, non si ottiene nessun risultato.

b) cicatrici larghe, distendibili
(scompaiono mediante distensione cutanea tra pollice e indice).
Se nel tuo caso prevalgono queste, si ottengono buoni /ottimi risultati con i filler.

Con il resurfacing (laser ochimico) si ottiene un certo miglioramento dell'aspetto del viso, in quanto migliora un po' la compattezza cutanea. le cicatrici impostate all'inizio sembrano scomparse per l'edema che consegue all'intervento, quando però il gonfiore si attenua, le cicatrici che compaiano.
Quindi se il tuo unico obiettivo è di eliminare le cicatrici infossate, il resurfacing non è il trattamento indicato. Senza contare il disagio dell'interruzione dell'attività lavorativa e relazionale (minimo 7 meno 10 giorni).

Le cicatrici da acne distendibili si correggono perfettamente con la semplice iniezione di filler, senza interruzione dell'attività relazionale e con risultati definitivi. *
* (sono gli stessi filler che si usano per la correzione delle rughe; i risultati sono definitivi nonostante si usano semplici filler, perchè è queste cicatrici non sono sottoposte a sollecitazione mimica, a differenza di quanto avviene per le rughe).

terapia cisti sebacea

Vedi sezione Cisti Sebacee

Modulo richiesta informazioni

* Nome
* Cognome
* Provincia
* E-mail
Telefono
* Richiesta
Studio
Informazioni aggiuntive
*  Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi nuovo T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).
I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.