Fotogallery

PrimaDopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo
Itervento Liposcultura primaIntervento Liposculturadopo

LIPOSCULTURA

la liposcultura permette il rimodellamento definitivo di:

esterno cosce, interno cosce, interno ginocchio,fianchi, addome,
mediante l'aspirazione del grasso localizzato in questi distretti, effettuato con cannule di piccolo diametro (pochi millimetri), attraverso piccole incisioni

''lei fa la microliposcultura?''

classica domanda che viene posta, riferendosi all'ultima novità pubblicizzata sulle riviste.
L'uso dei termini più disparati genera confusione.
L'aspetto fondamentale comune è l'utilizzo di cannule di piccolo diametro (pochi mm).
Questo comporta una maggiore durata dell'intervento, ma permette un risultato di gran lunga superiore, in quanto con cannule piccole si può rifinire meglio la zona.

sei una candidata ideale? si se:

- hai un accumulo che deforma il profilo in quelle sedi
- la pelle ha una normale elasticità
- non sei in sovrappeso
- in caso di dieta dimagrisci dappertutto, tranne lì,
anzi, più dimagrisci, più questi accumuli deformano il profilo

perchè dimagrendo, gli accumuli non si riducono e anzi deformano maggiormente il profilo?

perchè abbiamo due tipi di grasso:
quello superficiale, che riveste tutto il corpo,
quello profondo, localizzato solo nelle sedi suddette,
ambedue sono costituiti da cellule adipose o adipociti.

Per un meccanismo biochimico di membrana,
in caso di dieta, esercizio fisico, stress, le cellule adipose dello strato superficiale vanno incontro a lipolisi, gli adipociti degli accumuli localizzati no.

In caso di dieta, esercizio fisico, stress, aumentano in circolo adrenalina e noradrenalina. Queste sostanze quando arrivano a livello del tessuto adiposo, legandosi al recettore di membrana dell'adipocita, determinano lipolisi. Le cellule adipose dello strato superficiale hanno questo recettore di membrana, le cellule adipose degli accumuli profondi localizzati no. Per cui la lipolisi avviene solo a livello del grasso superficiale, non a livello degli accumuli profondi localizzati che sono responsabili della deformazione del profilo.

Ne consegue che, con la riduzione dell'apporto calorico e l'aumento dell'esercizio fisico, il grasso superficiale si assottiglia, gli accumuli adiposi no; questi anzi per l'assottigliamento dello strato superficiale che li ricopre, si evidenziano maggiormente.

Perchè i risultati sono definitivi?

perchè le cellule adipose degli accumuli localizzati vengono asportate e, dopo la pubertà, gli adipociti non sono in grado di riprodursi.
Lo spessore del grasso superficiale può variare con l'introduzione calorica, ma quello profondo che deformava il profilo non esiste più.

consigli

se sei già una buona candidata e sei un po' in sovrappeso, perdi prima qualche chilo.
L'accumulo di grasso profondo che deforma il profilo si evidenzierà maggiormente e il risultato sarà ancora più bello.

complicanze generiche

complicazioni generiche: ematoma, sieroma, infezione, sofferenza cutanea necrosi, cicatrizzazione patologica, conseguenze, cause, prevenzione trattamento. (vedi sezione Complicazioni)

complicazioni generiche: precisazioni relative alla sede

ematoma
l'intervento si effettua attraverso piccole incisioni (4mm), con cannule piccole e smusse che non causano alcun sanguinamento, per cui non si effettua alcuna coagulazione.
Per questo sono fondamentali:
a) test coagulazione nella norma
b) non assumere aspirina e antiaggreganti piastrinici le due settimane precedenti e le due successive l'intervento
c) mantenere la medicazione compressiva per tutto il tempo indicato

infezione
il tessuto adiposo è poco vascolarizzato, quindi ha scarse difese verso le infezioni.
Per questo sono fondamentali:
a) asepsi
b) copertura antibiotica

sofferenza cutanea, necrosi
possibile solo con la lipoaspirazione con ultrasuoni per l'effetto di ustione degli ultrasuoni sulla cute

cicatrizzazione patologica
problema inesistente, ci sono poche incisioni di 4mm

tromboembolie
prevenzione:
a) fondamentale la sospensione dei contraccettivi orali il mese precedente. L'assunzione di contraccettivi orali, da soli, in assenza d'intervento, comporta già di per sè un maggior rischio di tromboembolie, per un'aumentata coagulabilità del sangue causata dai contraccettivi. L'associazione lipoaspirazione alle gambe assunzione di di contraccettivi, aumenta ulteriormente questo rischio, tanto più se la situazione venosa degli arti inferiori è compromessa
b) non operare e inviare al chirurgo vascolare una paziente che presenta arti inferiori con stato venoso compromesso
c) per quanto riguarda la compressione, fondamentale una compressione graduale dal basso verso l'alto (es. calze elastiche)
La tromboembolia è una complicanza grave, che pu? avere esito letale. Per evitarla è importante osservare le regole di prevenzione e non operare una paziente a rischio.

complicanze specifiche

deformità estetiche

- buchi, depressioni ecc
intervento effettuato con cannule di grosso diametro
mancanza di esperienza

- rilassamento cutaneo
indicazione errata: se la zona presenta un accumulo di grasso, ma la pelle è già rilassata, con la semplice lipoaspirazione diventa ancora più flaccida. In questo caso o non fare nulla o prevedere intervento di lifting (asportazione di pelle e grasso)

in sintesi le complicazioni della lipoaspirazione dipendono da una mancata peparazione/selezione del paziente, da una tecnica errata o da una errata indicazione.

In realtà trattasi di un intervento semplice, che se eseguito secondo le regole da ottimi risultati definitivi e con zero rischio di complicazioni.

La sua semplicità fa si che possa essere sottovalutato dalla paziente e affrontato da chirurghi che forse a volte lo effettuano senza la necessaria preparazione e diligenza

rischi

non è di per sè un intervento rischioso, però da sottolineare l'importanza degli esami, per evidenziare
pazienti che per loro condizioni (cardiologiche, coagulazione ecc.), sono a rischio per qualsiasi intervento.

soddisfazione

alta grazie ad una accurata selezione

anestesia locale

anestesia locale con eventuale sedazione.

ritorno all'attività lavorativa

a parte riposo il pomeriggio dell'intervento,
non determina interruzione dell'attività lavorativa/relazionale

Modulo richiesta informazioni

* Nome
* Cognome
* Provincia
* E-mail
Telefono
* Richiesta
Studio
Informazioni aggiuntive
*  Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi nuovo T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).
I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.