Fotogallery

PrimaDopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo
Itervento Viso Lifting primaIntervento Viso Liftingdopo

VISO LIFTING

Il lifting è indicato in caso di

Rilassamento dei tratti del viso conseguente a perdita di tono dei tessuti, che si manifesta con ptosi (discesa) del sopracciglio e delle guance, conseguente alterazione dell'ovale del viso ed eccesso cutaneo a livello del collo.
In queste condizioni il risultato migliore e più duraturo si ottiene con il lifting.

Età per effettuare il lifting

L'indicazione ad effettuare un lifting non è posta in base all'età, ma in base all'alterazione dei lineamenti del viso sopra detti.
Quindi per motivi costituzionali, può essere un'ottima indicazione in una quarantenne o può avere nessuna indicazione in una sessantenne.

Ringiovanimento cutaneo (resurfacing) o lifting?

con il lifting si riposizionano i tessuti, ma l'aspetto della cute non cambia.
Se la tua pelle è molto rovinata dal sole (aspetto "carta pecora", rughe a ragnatela, cute anelastica e opaca) ottieni maggior giovamento probabilmente da un resurfacing.


Smas: ruolo nel lifting moderno.

A livello del viso abbiamo dalla superficie in profondità:

- cute
- grasso sottocutaneo
- fascia smas o semplicemente smas (sistemamuscoloaponevroticosuperficiale)
- piano sottofasciale (sottosmas) di scivolamento dei tessuti

La fascia smas (mediante l'interposizione del grasso sottocutaneo) è aderente alla cute.
Lo scivolamento dei tessuti del viso con alterazione dei lineamenti, non avviene a livello del grasso sottocutaneo, ma a livello del piano sottofasciale (sottosmas) naturale già esistente.
L'alterazione dei lineamenti è causata dalla discesa non della cute da sola, ma dalla discesa di un blocco unico formato da cute grasso e SMAS, che scivola sul piano sottofasciale (sottosmas) naturale già esistente.
Infatti quando con le mani si valuta l'effetto del lifting sul tuo viso, lo scorrimento dei tessuti avviene a livello del piano sottofasciale, e risale un blocco unico costituito da cute, grasso sottocutaneo e fascia (SMAS).

Superato il lifting con esteso scollamento sottocutaneo

data la relazione cute-smas nell'invecchiamento del viso, puoi comprendere perchè non hanno senso gli estesi scollamenti a livello del grasso sottocutaneo che si facevano 10-15 anni fa.
Per due motivi:

- si andava a scollare due strutture aderenti che scendono insieme
- essendo il grasso sottocutaneo vascolarizzato, lo scollamento a questo livello aumenta il rischio di ematomi, edema (gonfiore) postoperatorio e riduce la vascolarizzazione del lembo.

Effettuo il lifting con riposizionamento dello smas

Dato che l'alterazione dei lineamenti dipende dalla discesa in blocco di cute, grasso sottocutaneo e smas, il riposizionamento fisiologico è quello che fa risalire in blocco queste strutture senza separarle. Nel lifting con riposizionamento dello smas infatti, lo scollamento sottocutaneo è limitato e serve solo ad accedere al piano sottofasciale (sottosmas) di scivolamento (che è un piano naturale già esistente e a livello del quale scivolano i tegumenti), per riposizionare assieme in un blocco unico così come sono scesi, cute, grasso sottocutaneo e smas.

Lifting con smas: risultati più naturali e duraturi e cicatrici di migliore qualità

Nel lifting con smas, non solo il riposizionamento dei tessuti avviene nel piano fisiologico, ma la tensione del lembo viene scaricata in profondità, con assenza di tensione a livello della cute. Questo quindi non solo permette risultati più naturali e duraturi, ma garantisce cicatrici di migliore qualità.

Lifting settoriali parziali?

In certi casi può avere indicazione effettuare lifting settoriali, cioè di solo alcune zone del viso (lifting temporale, lifting frontale ecc.)
però di solito i risultati migliori e naturali si ottengono con un lifting completo, poichè l'armonia di un viso deriva da un riposizionamento e riequilibrio globale di tutti i suoi tratti.

Complicazioni specifiche lifting

Le complicanze specifiche possono essere varie e dipendono dall'esperienza del chirurgo.

Complicazioni generiche lifting

Complicazioni generiche: ematoma, infezione, cicatrizzazione patologica, conseguenze, cause, prevenzione, trattamento. (vedi sezione Complicazioni)

complicanze generiche: specificazioni relative alla sede

ematoma:
complicazione non rarissima, può capitare anche a chirurghi esperti,
se di piccola entità si riassorbe spontaneamente (favorendo l'eventuale drenaggio).
se di maggiore entità e in fase di formazione, è necessario ritornare un attimo in sala operatoria, drenarlo, rivedere l'emostasi e risuturare. il tutto in anestesia locale con un po' di sedazione. Nel caso raro si verificasse questa eventualità, comunque, non viene compromesso il risultato estetico .

infezione
complicazione rarissima a questo livello, data la buona vascolarizzazione del viso (quindi buona difesa immunitaria). A parte le norme generali di prevenzione dell'infezione, un fattore importante è quello di non operare una paziente in condizioni di abbassamento delle difese immunitarie (es. influenza).
Quindi in caso di sintomi influenzali avvertiti i giorni precedenti l'intervento, devi assolutamente comunicarmelo e l'intervento deve essere rinviato a quando ti sei rimesso e le tue difese immunitarie sono tornate a un livello normale.

sofferenza cutanea necrosi
in questo intervento, il rischio concreto riguarda la forte fumatrice (1 pacchetto al giorno), a livello della cute retroauricolare.
Se sei una forte fumatrice devi sospendere il fumo un mese prima dell'intervento.
Comunque, corri questo rischio maggiormente di una non fumatrice, poichè l'elevato numero di sigarette fumate da anni, ha probabilmente compromesso il microcircolo, da cui dipende la vascolarizzazione e vitalità dei lembi cutanei.
Se non è possibile per te la sospensione del fumo il mese precedente, ti sconsiglio assolutamente l'intervento.


Cicatrizzazione patologica
Le cicatrici nel lifting di solito non si notano.
A tal fine l'elemento fondamentale è l'assenza della benchè minima tensione a livello delle suture.
Nel lifting con smas, non solo il riposizionamento dei tessuti avviene nel piano fisiologico (con risultati più naturali, più duraturi, meno gonfiore postoperatorio), ma la tensione del lembo viene scaricata in profondità , con assenza di tensione a livello della cute e quindi con garanzia di cicatrici di migliore qualità.

Rischi specifici

bassi nella paziente normale, che non presenta fattori di rischio particolari,
concreti in caso lifting completo e abuso di sigarette: rischio di sofferenza del lembo con necrosi e esiti cicatriziali.
Consiglio sospensione del fumo per un mese o astenersi dall'intervento.

Risultati

ottimi se indicazioni rispettate,
ringiovanimento globale condizionato dall'aspetto della pelle.

Informazioni generali

- anestesia locale con sedazione o generale
- massimo una notte in clinica
- fasciatura per 3 o 4 giorni
- ritorno all'attività lavorativa: per un lifting completo calcola come minimo 7 giorni.
però, dato che i lividi e il gonfiore sono variabili, è meglio tenersi 14 giorni.

Modulo richiesta informazioni

* Nome
* Cognome
* Provincia
* E-mail
Telefono
* Richiesta
Studio
Informazioni aggiuntive
*  Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi nuovo T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).
I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.